SPECIALE BES

SPECIALE BES: Bisogni Educativi Speciali, relazione scuola famiglia e ruolo dello psicologo scolastico 


Quando i figli hanno difficoltà scolastiche può crearsi un braccio di ferro tra scuola e famiglia. Per gli insegnanti non è semplice comunicare le carenze degli alunni ai genitori; questi ultimi pongono frequentemente in atto modalità difensive che rendono complessa la relazione. Si oppongono, attribuiscono ogni responsabilità alla scuola, sminuiscono i metodi d’insegnamento e, tutto questo, a sua volta, provoca reazioni nei docenti. Viene a crearsi così un clima sfavorevole, che crea tensione, che impedisce agli alunni di vivere con serenità l’esperienza scolastica. 


Vedi allegato

SPECIALE BES: Bisogni Educativi Speciali, relazione scuola – famiglia e ruolo dello psicologo scolastico
SCOPRI DI PIÙ
NEWS ED EVENTI
Venerdì 28 settembre

LA CICOGNA DISTRATTA

Aspetti psicologici dell'infertilità e nuove sfide per il familiare

 

leggi tutto
Importante:

La diagnosi di DSA e l’accesso agli studi universitari

leggi tutto
21 settembre ore 16

THE STORY OF MY LIFE

L’importanza della storia personale 

nella relazione di aiuto

Seminario gratuito con Monica Pratelli

(quarta edizione)

leggi tutto
LIBRERIA
I bisogni educativi speciali. Diagnosi, prevenzione, intervento

I bisogni educativi speciali. Diagnosi, prevenzione, intervento

Il testo propone una panoramica delle difficoltà e dei disturbi che s’incontrano con maggiore frequenza nella scuola, facendo riferimento all’ICD10 e al DSM-5, ma con uno sguardo ampio, che tiene conto dei vissuti con gli occhi degli alunni, dei genitori e degli insegnanti, per individuare strade percorribili attraverso un intervento integrato tra scuola, famiglia e servizi.  Acquistalo direttamente on-line, clicca qui

Centro Method - Istituto Psico Medico Pedagogico Via S. Pertini, 16 56035 Perignano-Lari (PI) - E-mail: info@centromethod.it - info@terapiafamiliare.com - ©2013
Powered by Edimedia